In questo articolo vogliamo presentare la nostra proposta formativa “Digital Bricks”, appositamente pensata per supportare le imprese nello sviluppo digitale. Prima però una doverosa premessa. La cultura digitale, seppur a diversi livelli di conoscenza, è ormai data per scontata e costituisce la premessa per qualsiasi lavoro utile. Quante volte l’abbiamo sentito dire?

Dichiarazioni di questo tipo sono ormai onnipresenti ogni volta che apriamo i social o sfogliamo i quotidiani, tanto che può capitare di leggerle distrattamente senza soffermarcisi. Il che è un peccato, perché la cultura digitale è per davvero un fattore da cui dipende l’occupabilità delle persone e che è largamente responsabilità dell’impresa.

Qualche dato alla mano

A settembre 2022 CEDEFOP ha pubblicato i primi risultati della European Skills and Jobs Survey (ESJS), un’indagine tutt’ora in corso dedicata alle competenze professionali, alla digitalizzazione del lavoro e all’apprendimento (per chi volesse approfondire, qui il link al documento). Ragionare insieme su qualcuno di questi risultati può essere utile per ricordarci il perché l’aggiornamento delle competenze digitali è un’urgenza che riguarda tutti.

Qualche esempio:

  • L’87% dei lavoratori utilizza un computer per svolgere le proprie attività lavorative.
  • Durante il periodo pandemico, Il 35% dei lavoratori ha dovuto imparare a usare nuove tecnologie e il 32% ha introdotto nella sua attività nuovi programmi o software.
  • Il 52% dei lavoratori adulti ha bisogno di sviluppare maggiormente le proprie competenze digitali per svolgere al meglio l’attuale attività lavorativa.
  • Il 39% necessita di una formazione relativamente modesta, mentre Il 13% deve migliorare in maniera significativa le proprie competenze tecnologiche di base.
  • 8 lavoratori su 10 necessitano di competenze digitali di livello base o intermedio.
  • 1 lavoratore su 10 necessita di competenze digitali di alto livello.
  • 1 lavoratore su 2 usa software specialistici per la sua attività.

 

La nostra proposta formativa “Digital Bricks”

Queste considerazioni aiutano a capire perché in Projectland crediamo fortemente nella necessità di una formazione attenta ad aspetti sia generali, sia specialistici sia comportamentali. La nostra offerta si sviluppa pertanto lungo tre direttive:

  • Sviluppare un digital mindset diffuso e condiviso, per sostenere l’occupabilità e per promuovere l’autonomia e l’empowerment delle persone.
  • Potenziare le competenze altamente specialistiche, per i professionisti IT che svolgeranno un ruolo di guida chiave nella diffusione di strumenti digitali.
  • Interagire con gli altri in contesti e ambienti virtuali, per rafforzare le relazioni sociali e migliorare l’efficacia dell’adozione delle tecnologie digitali nelle organizzazioni

Il catalogo Digital Bricks è dunque diviso nelle seguenti macro-aree:

1 – Digital Mindset- Pensare digitale
2 – Tech skills – Le competenze tecniche digitali
3 – Human centricity – Le competenze trasversali del digital worker

Questa suddivisione è inoltre coerente con le logiche che FBA ha adottato per l’avviso DiGi22 e si basa su tre modelli di riferimento prodotti dalla ricerca europea e afferenti a diversi aspetti del digital worker.

 

Vuoi approfondire la nostra offerta formativa in materia digitale e le possibilità di finanziamento dell’avviso DiGi22?

Visita la pagina dedicata alla formazione in digital transformation e contattaci!

Laura Garozzo
Consulente Projectland