Pubblicazioni ed eventi

clicca qui per iscriverti

Quest’anno abbiamo destinato il nostro consueto convegno al problema del riconoscimento, della valutazione e della certificazione delle competenze.

Perché questa scelta?

Pianificare la crescita delle persone che lavorano in azienda, anche attraverso la formazione, presuppone una precisa conoscenza del livello di partenza delle competenze, in modo da costruire piani e programmi professionali di sviluppo veramente efficaci per l'impresa e per le singole persone. Ecco perché è strategico mettere a punto metodi e strumenti che ci aiutino in questa importante strategia.

Da questa convinzione nasce la collaborazione tra l'Università di Bergamo e Projectland.

 

Come?

L’università è il luogo istituzionale deputato alla ricerca. Ma perché la ricerca di base diventi applicata e spendibile è indispensabile l'incontro sistematico tra università e impresa, tra ricercatori accademici, manager aziendali e consulenti delle imprese. Esperienze e risultati di questa collaborazione saranno presentati nel convegno del 24 novembre prossimo che terremo presso la Sala Conferenze dell’Università degli Studi di Bergamo (Piazza Sant’Agostino, 2)

Sarà l’occasione anche per presentare un panorama generale di quanto si sta facendo sul tema delle competenze attraverso contributi di carattere istituzionale e privato:

  • il modello EQF nella Comunità Europea,
  • lo stato dell'arte sulla certificazione delle competenze formali, non formali e informali in Italia e segnatamente in Regione Lombardia,
  • la mappatura dei profili professionali da parte del Fondo Banche Assicurazioni,
  • il metodo di valutazione delle competenze in ambito assicurativo e bancario di Projectland,
  • le best practice nelle imprese.

in allegato il programma di dettaglio della giornata.

E' possibile iscriversi cliccando sul seguente link

per info scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Programma Convegno 24 Novembre Projectland - Università di Bergamo.pdf