Educare al dubbio e all’incertezza

Il mondo industriale ha sempre aspirato alla certezza. Adottare logiche lineari e stabilire processi definiti e approvati gli consentiva infatti di ottimizzare le risorse di capitale e di lavoro. Questo processo di razionalizzazione ambiva a diminuire rischi ed errori, garantendo che dalla ripetizione di attività determinate conseguisse un risultato sicuro. Una volta sintonizzata sul terminale produttivo, l’industria tende a produrre e quindi a ripetere. La ripetizione ha bisogno di certezza.…


L’apprendimento in età adulta: i sei assunti di Malcom Knowles

Sembra paradossale, ma un errore comune in cui cadono formatori aziendali e consulenti è di dimenticare che la persona che hanno davanti a sé in aula è un adulto e un professionista, oltre che un discente. Forti dei nostri titoli, delle nostre competenze e, perché no, delle nostre capacità oratorie, talvolta non facciamo caso che, per i motivi più disparati, i partecipanti del nostro corso partecipano a tutto fuorché all’intervento formativo. Come ogni bravo docente ben sa, il discente dovrebbe…


La guida pratica del venerdì: piccolo vademecum del piano formativo

I piani formativi aziendali coprono un periodo massimo di 12 mesi, ma in un’ottica di formazione continua dovremmo cercare di non considerare ciascun piano come un progetto con un inizio e una fine. Dovremmo invece intendere e agire come se la formazione aziendale fosse un ciclo in continuo miglioramento. Potremmo a tal proposito individuare quattro momenti che di anno in anno si ripetono per promuovere sviluppo e crescita:     Analisi degli interventi passati, del piano strategico…


Formazione continua: istruzioni per l’uso

Chiunque smetta di imparare è vecchio H. Ford Cos’è la formazione continua e come funziona? Ci piace definire la “formazione continua” come quelle attività di formazione posteriore alla scuola dell’obbligo che hanno come obiettivo il mantenimento delle condizioni di occupabilità dei lavoratori. La formazione continua è regolata dalla normativa all’art. 9 della L. 236/93 e all’art. 6 della L. 53/00, poi ribadita nei decreti 202/2010 e 78/2011. Queste norme incentivano la formazione continua e…


Metodologie formative in azienda: un modello per orientarsi

Chiunque si occupi di formazione sa bene che l’apprendimento di un dato argomento risulta più incisivo ed efficace se trasmesso con la metodologia didattica che gli è più idonea. «Il medium è il messaggio», diceva MacLuhan, sottolineando che il veicolo può cambiare la comunicazione, figuriamoci se non ne cambia l’efficacia. È quindi fondamentale che le diverse materie siano trattate con tecniche e stili di insegnamento diversi, a seconda delle tematiche e a seconda dell’obiettivo didattico…


Formazione Concreta: cos’è e perché serve

Oggi più che mai, la formazione aziendale deve essere incentrata sul perseguimento dei risultati aziendali  Il principio base della Formazione Concreta sta nel ribaltare il rapporto tra teoria e prassi perché, come già sostenevano Revans e Dewey, per apprendere è essenziale entrare in azione. Ma agire senza porsi un obiettivo utile serve a poco. La Formazione Concreta fa dunque coincidere il risultato formativo con un reale obiettivo aziendale, precedentemente contestualizzato, definito e…


Crisi della formazione o crisi dei formatori?

Sentiamo spesso parlare di crisi della formazione aziendale e le aziende sembrano confermare questa voce. All’interno degli uffici si nota infatti una certa stanchezza quando si affrontano i temi di formazione, specie quando si tratta di fare investimenti. Si avverte una sorta di preoccupazione nei committenti, si legge loro in faccia il dubbio circa l’utilità dell’intervento, l’incertezza sul distrarre le risorse dall’attività produttiva. Oppure al contrario dalla formazione si aspettano…


Formazione manageriale: ci servono bravi manager o nuovi leader?

Chi si interessa di formazione manageriale avrà senza dubbio notato come negli ultimi anni l’interesse verso la leadership abbia messo in secondo piano il management. Una tendenza forse figlia di quest’epoca di transizione e di drastici cambiamenti sia sul piano organizzativo sia sul versante tecnico e tecnologico. Ma siamo davvero sicuri che, come spesso leggiamo, le nostre aziende siano over-managed e under-led? Con questo breve intervento vorremmo istillare il dubbio che, forse nella…